Il ruolo del fegato

Il nostro fegato, organo preziosissimo, è progettato per smaltire le tossine metaboliche, ossia prodotte durante i processi metabolici che avvengono continuamente nelle nostre cellule, ma non è in grado di gestire e rendere immediatamente innocue tutte le tossine che il nostro organismo accumula quotidianamente.

 

Che cosa sono le tossine?

Le tossine sono sostanze nocive che devono essere rese innocue da specifici enzimi presenti nel fegato. Sono principalmente di tre tipologie:

 

1. Tossine interne che includono le tossine metaboliche e le tossine prodotte durante la digestione se la nostra flora batterica non è in equilibrio (ad esempio se si soffre di stipsi).


 

2. Tossine esterne che includono:


- alcuni conservanti, additivi, coloranti e aromi presenti nei prodotti alimentari;

- pesticidi, antibiotici e ormoni presenti negli alimenti non di origine biologica;

- componenti chimiche difficili da smaltire contenuti nei farmaci;

- sostanze chimiche contenute nei prodotti per la casa non ecologici;

- sostanze chimiche contenute nei prodotti per la cura del corpo (ad esempio parabeni, siliconi e petrolati);

- smog;

- metalli pesanti come alluminio, piombo e mercurio presenti negli alimenti, nei cosmetici, nei farmaci, nell’aria e nell’acqua.

 

3. Tossine dette “emozionali” prodotte dell'organismo durante periodi di stress elevato o legate a prolungate emozioni negative come rabbia, rancore, invidia e frustrazione.

 

Che cosa fare per eliminare le tossine?

Per eliminare le tossine bisogna agire simultaneamente su tre fronti:

 

1. Limitare l’introduzione di nuove tossine per dare modo al fegato di concentrarsi su quelle tossine che sono “in attesa” di essere eliminate. 
Per fare ciò è senza dubbio importantissimo controllare la propria alimentazione per un periodo più o meno lungo, così come porre più attenzione nella scelta dei prodotti per il corpo e per la casa.



 

2. Supportare il fegato con opportuni integratori naturali, come Livarin e Elikur, per ottimizzare e sostenere la sua attività.



 

3. Supportare l’intestino e i reni, ovvero i canali preferenziali per lo smaltimento delle tossine rese innocue dal fegato, bevendo due litri di acqua al giorno. In questo processo, Drena Body Active Slim e Aloe Arborescens rappresentano un preziosissimo aiuto.

 

In che cosa consiste un’alimentazione detox?

Alimentazione detox significa fondamentalmente assumere solo alimenti genuini e nutrientiVerdure, frutta, cereali integrali (riso integrale, grano saraceno, miglio, orzo e farro), legumi (fagioli, piselli, ceci e lenticchie), frutta a guscio (mandorle, nocciole, noci e pinoli), semi oleosi (semi di girasole, di zucca, di canapa, di sesamo e di chia), olio extravergine di oliva e proteine animali di alta qualità, se possibile di origine biologica, come uova, latticini (meglio se di capra), pesce fresco, carne bianca e carne rossa di provenienza garantita.

 

Evitare, invece, gli alimenti praticamente privi di nutrienti utili all’organismo come vitamine, minerali e fibre, ovvero i prodotti raffinati come farina bianca, zucchero bianco e oli vegetali raffinati (ad esempio olio di girasole e olio di arachidi) e, ovviamente, tutti i loro derivati (biscotti, crackers, merendine, pane preconfezionato, ecc.). Inoltre, bisognerebbe evitare insaccati e alcool, e limitare il più possibile il consumo di cioccolato e caffè.

 

Questi alimenti non solo sono privi di nutrienti, ma, se consumati con regolarità, rischiano di influire molto negativamente sulla nostra flora batterica, responsabile del benessere gastrointestinale e del sistema immunitario. Per questo motivo, in fase detox e ciclicamente, è utile supportare la funzionalità della flora batterica con Lactivivintegratore alimentare di fermenti lattici probiotici vivi, con vitamine del gruppo B e zinco. 

 

Come ci si sente in fase detox?

Durante i primi giorni di detox è possibile avvertire una sensazione di spossatezza, ma dopo poco si percepiscono sensazioni molto positive come maggiore energia e concentrazione, pelle più luminosa, riduzione della ritenzione idrica, possibile perdita di peso dovuta principalmente allo smaltimento dei liquidi di ristagno, alito più fresco e regolarità intestinale.

 

Cosa aspetti? Regala al tuo organismo una primavera detox!