Stile di vita sano, attività fisica, dieta equilibrata e varia: è questa la ricetta, ben nota, che non solo aiuta a prevenire malattie importanti a carico dell’organismo, ma favorisce anche il benessere della pelle.

 

Il consumo di specifici alimenti o integratori infatti è in grado di aiutare la naturale fisiologia della pelle e di difenderla dagli effetti nocivi provocati da fattori ambientali esterni (raggi solari, sbalzi termici, inquinamento) o dalla perdita di idratazione ed elasticità, in seguito al danneggiamento della componente fibrosa elastica del derma, cioè lo strato di cute al di sotto dell’epidermide.

 

Le manifestazioni tipiche dell’invecchiamento cutaneo sono espressione anche di una sintesi ridotta o del deterioramento del collagene, una glicoproteina con importanti funzioni meccaniche e di supporto, principale componente fibrosa del derma stesso.

 

La degradazione del collagene viene aumentata sensibilmente dall’esposizione ai raggi Uv del sole (fotoinvecchiamento) ed è la principale responsabile dei danni strutturali a carico della pelle. Le radiazioni solari dunque agiscono sui componenti cellulari della pelle, provocando alterazioni anche di una certa gravità, come lo sviluppo dei tumori tipici di questo tessuto.

 

Per prevenire i possibili danni è bene non solo proteggere la pelle con creme specifiche, ma anche ricorrere a strumenti che “dall’interno” promuovano un’azione di sostegno e difesa nei confronti dei suoi costituenti e del suo metabolismo. Giocano in questo senso un ruolo importante le sostanze nutritive ad azione antiossidante ed anti-infiammatoria come le vitamine del gruppo B, in particolare acido pantotenico e biotina, utili anche per mantenere in salute unghie e capelli, la vitamina C che contrasta i radicali liberi indotti dai raggi Uv, stimola la sintesi di collagene e la rigenerazione della matrice, i carotenoidi, come beta-carotene, luteina e licopene, e i polifenoli, come la curcumina della curcuma che ha proprietà anti-infiammatorie ed antiossidanti, le catechine del cacao e le procianidine dell’uva che migliorano l’elasticità e l’idratazione della pelle. Inoltre, alcuni micronutrienti e vitamine, assunti per via orale, difendono efficacemente la pelle dagli sbalzi termici tipici dell'inverno e aiutano a prevenirne l'invecchiamento.

 

A promuovere gli integratori per uso cosmetico uno studio svolto dai dermatologi francesi della University Hospital di Besancon e pubblicata su Clinical interventions in aging.

 

La ricerca è stata condotta su 80 donne, dai 35 ai 55 anni di età, durante i mesi più freddi, cioè da ottobre ad aprile con un'escursione termica complessiva da -4° a +19°. Le volontarie hanno assunto una volta al giorno, per 4 mesi consecutivi, alcuni integratori contenenti micronutrienti come vitamina A, C, retinaldeide o B-carotene e derivati e sono state confrontate con un altro gruppo di donne che invece non assumeva nulla. Valutando sia lo stato della pelle, con indagini strumentali, sia la salute e lo stile di vita, è emerso come gli integratori orali nutrienti possano prevenire o eliminare gli effetti negativi dei mesi invernali sulla pelle.